Bettella Francesco: L’arte di movimentare

La prova che il servizio di trasporto conto terzi delle merci era nel dna del capostipite Francesco è chiaramente deducibile dal modo in cui è nata “l’attività”: portando le cassette di verdura, prodotta nell’orto paterno, alle bancarelle del mercato in centro a Padova, grazie ad un carretto trainato da un cavallo.

I vicini di orto, con il passare del tempo hanno colto l’occasione per sfruttare un “passaggio” e hanno incaricato il giovane di consegnare al mercato cittadino anche i loro prodotti destinati alla vendita; inizialmente a titolo gratuito e in seguito con qualche piccola ricompensa.

Francesco, non appena acquista la patente del camion, ha dato il via alla sua storia di autista prima come dipendente e poi come “padroncino”.
Il mercato in espansione ha poi richiesto l’acquisto di un secondo camion e poi, con il susseguirsi degli anni, l’azienda ha raggiunto le dimensioni attuali.

Siamo passati dal trasporto di mobili e cucine a quello di ferro e acciaio, fino ad arrivare alla trasformazione definitiva, quella che ci ha permesso di contraddistinguerci e consacrarci, ovvero i trasporti mediante camion con gru.

Essendo stati fra i primi trasportatori in Italia ad installare i bracci meccanici sugli autocarri, puntiamo a potenziare ulteriormente questo settore nel quale appare evidente tutta la nostra esperienza, senza comunque tralasciare il cosiddetto trasporto tradizionale.
In un momento particolarmente difficile come quello che la nostra economia sta attraversando in questi ultimi anni, è importante saper operare con professionalità e competenza e, le persone giovani attualmente alla guida della nostra società sono la garanzia necessaria per ottenere ottimi risultati e raggiungere gli obiettivi prefissati.

Francesco Bettella